In primo piano

Mostre

Novembre 1966: storia della difesa del territorio in Trentino

Dal 4 novembre 2016

Le Gallerie, Piedicastello - Trento

A cinquant’anni di distanza dall’alluvione che colpì duramente il Trentino, una grande mostra che si propone come momento di riflessione sulla storia delle difesa del territorio in Trentino e delle istituzioni che se ne sono occupate.

Inaugurazione: venerdì 4 novembre, ore 18.00

Guarda il promo .

Mostre

In tv: l'Italia raccontata dalle inchieste del servizio pubblico

Dal 18 novembre 2016 al 5 marzo 2017

Le Gallerie, Piedicastello - Trento

Attraverso una selezione di grandi inchieste della Rai, le testimonianze di giornalisti e registi, da Ugo Gregoretti a Sandro Ruotolo, e i preziosi oggetti provenienti dal Museo della Radio e della Televisione di Torino, la mostra racconta per la prima volta l’evoluzione di questo genere televisivo.

Inaugurazione: venerdì 18 novembre , ore 17.30

Avviso

Forte Cadine: nuove aperture e visite guidate

Dall'8 dicembre 2016 all'8 gennaio 2017

Forte Cadine-Bus de Vela sarà aperto tutti i giorni (escluso il lunedì) dalle 10.00 alle 18.00, con ingresso gratuito.
Il Forte rimarrà chiuso il 25 dicembre e il 1° gennaio.

Visite guidate gratuite  nelle seguenti giornate:

- domenica 11 dicembre, ore 14.30
- domenica 18 dicembre, ore 14.30
- mercoledì 28 dicembre, ore 14.30
- domenica 8 gennaio, ore 14.30

Mostre

Segnali di guerra: una riflessione attraverso l'arte contemporanea

Dall'8 ottobre 2016 al 29 gennaio 2017

 Le Gallerie, Piedicastello - Trento

Lungo un percorso di oltre 70 opere pittoriche, scultoree, fotografiche e installazioni, 35 artisti raccontano la loro personale visione della guerra restituendo al pubblico uno spaccato della percezione che la società contemporanea ha dell’evento che, forse più di qualsiasi altro, ha caratterizzato nei secoli, la storia dell'umanità.

Inaugurazione: sabato 8 ottobre, ore 11.30

Mostre

Corpi disarmati: la meccanica della normalità

Dal 6 agosto 2016 al 2 luglio 2017

Brentonico, Palazzo Eccheli Baisi.
Dal 12 settembre e fino a nuovo avviso la mostra è visitabile solo su prenotazione (Biblioteca della FMST 0461.264660; Biblioteca di Brentonico 0464.395059)
Ingresso libero. 

Una mostra che affronta il tema dei tanti reduci che fecero ritorno alle proprie case al termine della prima guerra mondiale menomati nel corpo e nello spirito.

Inaugurazione : sabato 6 agosto, ore 18.00

Mostre

I Trentini nella guerra europea 1914-1920

Dal 28 giugno 2014 alla fine del 2018

Trento - Le Gallerie (Piedicastello)
Da martedì a domenica, ore 9.00-18.00. Chiuso il lunedì, il 25 dicembre e il 1° gennaio. Ingresso libero.

La mostra intende dispiegare la grande mappa dell’Europa dove si consumò il dramma dei trentini. Trasformati in fuorusciti, profughi, internati, combattenti nell’esercito austroungarico sul fronte orientale, soldati volontari nell’esercito italiano, prigionieri in varie nazioni, le donne e gli uomini trentini furono costretti a muoversi su un vastissimo scenario che andava dall’Italia alla Boemia, Moravia, Galizia, Serbia, Romania, fino agli sconfinati territori della Russia. Su ciò che provarono e videro i trentini scrissero lettere, diari, poesie, canzoni; scattarono fotografie; fecero disegni e quadri; raccolsero cartoline e oggetti. Un corpo memoriale complesso che trova nella mostra una sua sobria messa in scena.

Servizi

Avviso di richiesta di iscrizione nell'elenco telematico delle imprese della Fondazione Museo storico del Trentino

La Fondazione Museo storico del Trentino ha istituito l'elenco telematico delle imprese ai sensi dell'art. 54 del D.P.P. 11 maggio 2012 n. 9-84/Leg. dal quale attingere per eventuali procedure di gara o di selezione aventi ad oggetto lavori pubblici.

Bookshop

Consulta il catalogo delle pubblicazioni e ordina i tuoi libri online

Amministrazione trasparente

I documenti pubblicati secondo la LP 4/2014

Fatturazione elettronica

Il Codice Univoco Ufficio per la fatturazione elettronica è UF3LPD

Newsletter

Tieniti informato sugli eventi, le novità e le nostre iniziative con la Newsletter della Fondazione

Officina dell'autonomia